#Riflessioni – Il Valore del silenzio

image-3

Anni fa, quando frequentavo il liceo, il mio prof. di Religione decise di insegnarci l’alfabeto ebraico. Non riuscimmo a farlo tutto, ci fermammo più o meno alla quarta/quinta lettera. Tuttavia, quelle poche, essenziali informazioni si rivelarono essere molto interessanti. In particolare, la mia attenzione e la mia curiosità si concentrarono sulla prima lettera: Aleph (Alef). E’ una lettera curiosa, con forte significato simbolico.

01_siddur_alefAleph è la prima delle lettere che costituiscono l’alfabeto ebraico  eppure esse, sebbene posta alla base, all’origine di tutto, ha un suono muto ossia non viene pronunciata. L’alfabeto, dunque, comincia con una lettera muta: la parola nasce dal silenzio. Questo è un grande insegnamento.

Pensate alla vostra giornata tipo: non c’è un momento in cui ci sia silenzio. E’ la società, per sua natura, che rinnega il silenzio: nei centri commerciali, nella metro, nei locali c’è sempre un sottofondo musicale.

Il silenzio è la dimensione fondante del pensiero, della riflessione, della maturazione, della calma… e come mai, al giorno d’oggi, il silenzio è costantemente soffocato? Semplice. La società d’oggi non ammette che ci sia silenzio poiché basa tutta la sua forza sulla frenesia, sul movimento, sul caos. Non c’è più spazio per riflettere.

Fateci caso: ragazzi (io su tutti) con le cuffie all’orecchio, radio nell’automobile, televisione costantemente accesa… Dobbiamo ammetterlo: abbiamo perso il gusto, il senso, del silenzio.

Torno un attimo  sull’alfabeto ebraico. Secondo gli esegeti (ossia quelli che studiano il significato profondo delle parole), l’alfabeto è simbolo della creazione, non a caso Dio crea tutte le cose con la parola.

La Cabalà afferma che le ventidue lettere dell’alfabeto ebraico erano preesistenti alla stessa creazione del mondo. Ognuna di esse è uno strumento attraverso il quale un intero settore della creazione fu formato e fatto, un recipiente destinato a contenere parte della luce infinita, a rivelare solo alcune delle sue infinite proprietà. Tramite opportune combinazioni di lettere Dio emanò, creò, formò e fece ogni cosa che esiste nei mondi spirituali e materiali. (Da http://www.cabala.org/novita/brevespiegazionedelle22lettere.shtml )

Dunque, secondo questa interpretazione, tutta la creazione si poggia sul silenzio (ed infatti, leggendo la Bibbia, nella sua simbologia, si nota che prima che Dio creasse tutto c’era il silenzio. Dunque:  il silenzio è l’origine di ogni cosa. Da ciò deriva che la causa principale di ogni nostro problema è la mancanza di silenzio. I nostri problemi nascono quando non consideriamo il silenzio la dimensione fondante della nostra vita.

Da credente potrei dire che occorre silenzio per incontrare Dio. Tuttavia ciò non riguarda solo le questioni di fede: vi è mai capitato di dover studiare in un ambiente rumoroso? ce la fate? io credo di no…

Parlare bene ed eloquentemente è una gran bella arte, ma è parimenti grande quella di conoscere il momento giusto in cui fare silenzio.
(Wolfgang Amadeus Mozart)

In fondo, il silenzio, non è solo l’assenza di suoni: il silenzio è una condizione interiore, uno stato dell’anima. Fare silenzio o meglio, VIVERE IL SILENZIO, non significa semplicemente smettere di parlare o di ascoltare musica…

Il vero silenzio è il riposo della mente; è per lo spirito ciò che il sonno è per il corpo, nutrimento e ristoro.
(William Penn)

Non è facile vivere il silenzio, poichè ciò significa far tacere noi stessi, mettere da parte le nostre preoccupazioni e godere della bellezza, con la B maiuscola. Solo contemplando la Bellezza riusciremo a vivere il silenzio ed a riconquistare quella dimensione che è alla base della creazione e della nostra vita… ma non dobbiamo nascondercelo: non ci riusciremo mai completamente.

Mettere da parte noi stessi  per far spazio alla Bellezza che ci circonda.

E’ una sfida. Vi va di provarci?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...